Kasia Smutniak, la rabbia contro Kaczyński: "Il suo Governo calpesta la mia Polonia"
Top

Kasia Smutniak, la rabbia contro Kaczyński: "Il suo Governo calpesta la mia Polonia"

L'attrice di origini polacche ha scritto al Premier per solidarietà alle donne che da giorni stanno protestando contro al decisione della Corte Costituzionale di rendere illegale l'aborto anche in caso di malformazioni

Kasia Smutniak
Kasia Smutniak
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Ottobre 2020 - 11.12


ATF

L’attrice di origini polacche Kasia Smutniak è intervenuta sulla questione delle proteste che da giorni infiammano la Polonia in seguito alla decisione della Corte Costituzionale di rendere illegale l’aborto anche in caso di gravi malformazioni del feto. L’attrice scrive su Instagram diretta a Jarosławie Kaczyński, leader del partito al governo Pis (Diritto e Giustizia): “Ciò per cui i miei genitori hanno combattuto è stato oggi violentato e calpestato”, corredato da una foto con tanto di dito medio alzato.
Nel lungo post pubblicato, Smutniak spiega di non riconoscere più il suo Paese e di non capire come sia possibile che uno Stato civile possa fare tutti “questi passi indietro”.
E proprio all’ex Primo ministro della Polonia, responsabile di questo processo involutivo che ha segnato il Paese negli ultimi anni, l’attrice ha indirizzato le sue parole: “Sig. Jarosławie Kaczyński, Lei ha attraversato molte volte i confini negli ultimi anni. Come donna polacca che ha trascorso la maggior parte della sua vita all’estero, l’ho guardata da lontano. Con tristezza e orrore, ho visto come le decisioni del suo governo hanno lentamente cambiato la mia immagine della Polonia. Ciò per cui i miei genitori hanno combattuto è stato spogliato e calpestato oggi. I miei figli saranno responsabili di questi giganteschi passi indietro. Come madre, donna e cittadina di questo paese, dico BASTA!”

Leggi anche:  Europee, Piattaforma Civica di Tusk primo partito in Polonia davanti ai sovranisti
Native

Articoli correlati