Fiorella Mannoia sul coronavirus: "Prima di riprendere la vita normale saremo guardinghi"

L'artista su Instagram collegata da casa insieme a Paola Turci: "Non sappiamo quanto durerà, dobbiamo navigare a vista. Ho pensato è però che stiamo dando un grande respiro al pianeta"

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

globalist 24 marzo 2020
Per la serie: l’epidemia è un grande male, ma gli sforzi per contenerla ci fanno capire quanto un mondo meno inquinato possa essere migliore.
"Non sappiamo quanto durerà, ormai dobbiamo solo navigare a vista. Quello che ho pensato in questi giorni è però che stiamo dando un grande respiro al pianeta".
Lo ha detto Fiorella Mannoia, in diretta sul suo profilo Instagram collegata da casa insieme a Paola Turci.
"Mi ha commosso vedere le acque limpide di Venezia. -dice la cantante- questo è un aspetto molto importante".
La Mannoia osserva poi che una simile emergenza "non c'era mai successa, non avevamo memoria neanche nei racconti dei nostri nonni, nessuno ci aveva preparato ad una cosa del genere".
Ed è convinta che, alla fine di questo durissimo periodo, "non sappiamo come reagiremo, non abbiamo nessuna esperienza. Credo che nei primi tempi saremo ancora diffidenti, poi magari riprenderemo a fare la nostra vita normale, ma all'inizio saremo un po' guardinghi".