Mannoia: la sinistra si scusi per averci traditi e costretti a sbagliare votando altri

La cantante: "certa sinistra saccente e intollerante si comporta peggio della peggior destra. Andiamo avanti così, facciamoci del male"

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

globalist 22 maggio 2019
Solo ieri Fiorella Mannoia aveva annunciato il suo dietro-front dal M5s, invitando a votare la Sinistra di Nicola Fratoianni alle prossime europee e concendendo peraltro al Pd l'uso della sua canzone 'il peso del coraggio'. 
Ma, vista la solita valanga di commenti negativi sulla sua scelta di appoggiare il M5s, la cantante ha deciso di mettere in chiaro le cose: su Facebook, infatti, scrive: "Quando la mia sinistra, quella che ho sempre votato da quando ne ho diritto dai Pci, Pds, Ds, L'Ulivo, Pd e tutte quelle altre diavolerie di nomi che gli hanno affibbiato nel corso di questi decenni, chiederà scusa a me e una larga percentuale di gente che ha votato da un'altra parte perché si è sentita tradita, solo allora chiederò scusa anche io. Chiedetevi dove sono andati a finire tutti i voti persi e perché. A volte tanta gente di "sinistra" con la loro intolleranza e saccenza, si comporta come la peggiore destra. Ma sì, andiamo avanti così, facciamoci del male"