Una persona è morta risucchiata nel motore di un aereo, i passeggeri hanno assistito alla terribile scena
Top

Una persona è morta risucchiata nel motore di un aereo, i passeggeri hanno assistito alla terribile scena

Nell'aeroporto Schiphol di Amsterdam, una persona è morta dopo essere stata risucchiata dalla turbina di un aereo. La tragedia è avvenuta sul piazzale fuori dal terminal

Una persona è morta risucchiata nel motore di un aereo, i passeggeri hanno assistito alla terribile scena
L'aeroporto di Amsterdam
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Maggio 2024 - 23.21


ATF

Nell’aeroporto Schiphol di Amsterdam, una persona è morta dopo essere stata risucchiata dalla turbina di un aereo. La tragedia è avvenuta sul piazzale fuori dal terminal mentre un volo Klm era pronto a decollare verso Billund, in Danimarca. I passeggeri sono stati fatti scendere dall’aereo ed è stata aperta un’indagine. Il velivolo coinvolto è un jet Embraer a corto raggio, utilizzato dal servizio Cityhopper di Klm.

La tragedia è stata vissuta in diretta da alcuni passeggeri del volo, che hanno visto l’orrenda fine della vittima. “Oggi a Schiphol si è verificato un incidente durante il quale una persona è finita nel motore di un aereo in funzione”, ha scritto la compagnia di bandiera olandese Klm in una nota, aggiungendo che “purtroppo la persona è morta”.

Un dipendente della compagnia a bordo dell’aereo ha raccontato che una persona sarebbe saltata nel motore mentre l’equipaggio aveva appena completato le istruzioni sulla sicurezza. A quel punto si è udito un “rumore infernale” e per un attimo si è visto del fumo. Ma al momento non è chiaro nemmeno se la vittima (non si sa se uomo o donna) fosse un passeggero o un dipendente dello scalo. Non si hanno conferme o smentite neanche sul fatto se il gesto sia stato o meno intenzionale. Potrebbe dunque essersi trattato di un suicidio, di un incidente sul lavoro oppure di una tragedia che ha coinvolto un passeggero.

Leggi anche:  Silvio Berlusconi ha il suo aeroporto e la tessera della Lega post mortem: è giusto?
Native

Articoli correlati