La Serbia compra 12 aerei da combattimento, ma questa volta sceglie la Francia e non la Russia
Top

La Serbia compra 12 aerei da combattimento, ma questa volta sceglie la Francia e non la Russia

La Serbia è vicina a firmare un accordo per l'acquisto di 12 aerei da combattimento multiruolo francesi Rafale: lo ha annunciato martedì il presidente serbo, in quello che segnerebbe il passaggio dal suo tradizionale fornitore militare, la Russia.

La Serbia compra 12 aerei da combattimento, ma questa volta sceglie la Francia e non la Russia
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Aprile 2024 - 14.55


ATF

La Serbia è vicina a firmare un accordo per l’acquisto di 12 aerei da combattimento multiruolo francesi Rafale: lo ha annunciato martedì il presidente serbo, in quello che segnerebbe il passaggio dal suo tradizionale fornitore militare, la Russia.

Il presidente Aleksandar Vucic ha parlato durante la sua visita di due giorni a Parigi e ha parlato con il presidente francese Emmanuel Macron e con funzionari della difesa francese, tra cui il produttore di Rafale Dassault Aviation.

Vuci ha detto di aver avuto un’ottima conversazione con Macron lunedì sera, durata più di tre ore, e che hanno “raggiunto accordi concreti riguardo all’acquisto degli aerei da combattimento Rafale”.

Ha detto che i contratti saranno firmati nei prossimi due mesi alla presenza di Macron, aggiungendo che l’acquisto dei sofisticati jet amplierà drasticamente la cooperazione militare e di altro tipo tra i due Stati.

I dettagli finanziari del potenziale accordo non sono stati annunciati, ma i media filogovernativi serbi lo stimano in circa 3 miliardi di euro (3,2 miliardi di dollari) per l’intero pacchetto.

Leggi anche:  La Serbia ribadisce la condanna dell'invasione russa dell'Ucraina
Native

Articoli correlati