Russia, Michel: "Se vogliamo la pace dobbiamo essere pronti alla guerra"
Top

Russia, Michel: "Se vogliamo la pace dobbiamo essere pronti alla guerra"

Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Charles Michel in un editoriale dal titolo "Se vogliamo la pace dobbiamo essere pronti alla guerra"

Russia, Michel: "Se vogliamo la pace dobbiamo essere pronti alla guerra"
Charles Michel
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Marzo 2024 - 16.27


ATF

Dopo Macron adesso alza i toni Michel.  «La Russia rappresenta una grave minaccia militare per il nostro continente europeo e per la sicurezza globale. Se non reagiamo in modo appropriato a livello di Ue e se non diamo all’Ucraina un aiuto sufficiente per fermare la Russia, saremo noi i prossimi. Dobbiamo quindi essere ben preparati in termini di difesa e passare alla modalità `economia di guerra´. È ora di assumerci la responsabilità della nostra sicurezza».

È quanto scrive il presidente del Consiglio europeo Charles Michel in un editoriale dal titolo «Se vogliamo la pace dobbiamo essere pronti alla guerra», pubblicato sull’edizione online di diversi quotidiani europei tra i quali La Stampa.

«Non possiamo più fare affidamento su altri o essere alla mercé dei cicli elettorali negli Stati Uniti o altrove», scrive Michel che, nel commento pubblicato in vista del vertice dei 27 che si terrà in settimana, sottolinea: «Dobbiamo rafforzare la nostra capacità, sia per l’Ucraina che per l’Europa, di difendere il mondo democratico. Un’Europa più forte contribuirà anche a rafforzare l’alleanza Nato e a migliorare la nostra difesa collettiva. Possiamo essere orgogliosi dei risultati già raggiunti, ma possiamo e dobbiamo fare molto di più». 

Leggi anche:  La Ue vuole vietare finanziamenti russi a partiti, media e Ong
Native

Articoli correlati