Navalny stava per essere scambiato con un detenuto dell'Fsb ma poi è stato ucciso: "Le trattative erano in fase finale"
Top

Navalny stava per essere scambiato con un detenuto dell'Fsb ma poi è stato ucciso: "Le trattative erano in fase finale"

Alexei Navalny stava per essere scambiato con un detenuto dell'Fsb. Lo rivela Maria Pevchich, vicina al dissidente russo ucciso in carcere il 16 febbraio.

Navalny stava per essere scambiato con un detenuto dell'Fsb ma poi è stato ucciso: "Le trattative erano in fase finale"
Alexei Navalny
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Febbraio 2024 - 12.26


ATF

Sulla morte di Alexei Navalny, il dissidente russo ucciso nella sua detenzione in Siberia, si aggiunge un nuovo dettaglio rivelato proprio dal suo team: Navalny infatti stava per essere scambiato con un agente dell’Fsb detenuto in Germania.

Secondo quanto riporta la Novaya Gazeta che cita Maria Pevchich, vicina al dissidente morto in un carcere artico il 16 febbraio, «all’inizio di febbraio era stato proposto a Putin di scambiare Vadim Krasikov, che sta scontando una pena per omicidio a Berlino, con due cittadini americani e Navalny».

Pevchich ha detto di aver avuto conferma che i negoziati erano in una fase finale la sera del 15 febbraio e il giorno dopo Navalny è morto.

Leggi anche:  Il Belgio accusa Putin: politici pagati per diffondere la propaganda del Cremlino e influenzare le europee
Native

Articoli correlati