Colonnello dell'esercito in manette: aveva cospirato contro Lula e tentato un golpe militare per 'salvare' Bolsonaro
Top

Colonnello dell'esercito in manette: aveva cospirato contro Lula e tentato un golpe militare per 'salvare' Bolsonaro

Bernardo Romao Correa Netto, colonnello dell'esercito brasiliano, è stato arrestato con l'accusa di aver tentato un golpe militare contro il presidente Luiz Inacio Lula da Silva, dopo la sua vittoria alle elezioni del 2022.

Colonnello dell'esercito in manette: aveva cospirato contro Lula e tentato un golpe militare per 'salvare' Bolsonaro
Il colonnello Bernardo Romao Correa Netto
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Febbraio 2024 - 09.32


ATF

In Brasile è stato arrestato il colonnello dell’esercito Bernardo Romao Correa Netto, accusato di aver tentato un golpe militare contro il presidente Luiz Inacio Lula da Silva, dopo la sua vittoria alle elezioni del 2022.

Ad annunciarlo è stata la polizia federale brasiliana, spiegando che il colonnello è stato arrestato al suo arrivo all’aeroporto internazionale di Brasilia dagli Stati Uniti. Correa Netto si era infatti recato a Washington per partecipare a un corso all’Inter-American Defense College.

E’ sospettato di aver cospirato per impedire la transizione pacifica di potere e mantenere alla presidenza Jair Bolsonaro e, in particolare, di aver organizzato una riunione degli ufficiali delle forze speciali dell’esercito per preparare un colpo di stato un mese dopo il ballottaggio delle elezioni presidenziali vinte da Lula. 

Leggi anche:  Il Brasile protesta con Israele e definisce 'inaccettabile' il bando a Lula
Native

Articoli correlati