Putin, discorso di Capodanno all'insegna della retorica turbo-nazionalista
Top

Putin, discorso di Capodanno all'insegna della retorica turbo-nazionalista

"Non c'è forza al mondo che possa dividere i russi e fermare lo sviluppo della Russia". Il presidente russo Vladimir Putin ha fatto il suo primo discorso di Capodanno.

Putin, discorso di Capodanno all'insegna della retorica turbo-nazionalista
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Dicembre 2023 - 19.48


ATF

“Non c’è forza al mondo che possa dividere i russi e fermare lo sviluppo della Russia”. Il presidente russo Vladimir Putin ha fatto il suo primo discorso di Capodanno. Considerando i tanti fusi orari del Paese, le parole di fine anno dello zar di Mosca risuoneranno ogni 4 ore in una regione della vasta Federazione. Il primo, quando a Mosca erano le 13, è stato trasmesso dai canali televisivi dell’Estremo Oriente.

“Cari cittadini della Russia, cari amici – è stato il saluto di Putin – stiamo dicendo addio al 2023, molto presto entrerà a far parte della storia e dobbiamo andare avanti, creare il futuro. Nell’anno che è uscito, abbiamo lavorato sodo e fatto molto, eravamo orgogliosi dei nostri risultati comuni, ci siamo rallegrati dei nostri successi e siamo stati fermi nel difendere i nostri interessi nazionali, la nostra libertà e sicurezza, i nostri valori, che rimangono un sostegno indistruttibile per noi”, ha detto il presidente russo all’inizio del suo discorso. Putin parlava in piedi, avendo sullo sfondo il Cremlino.

Leggi anche:  La Russia limiterà anche quest'anno i festeggiamenti del 9 maggio per la vittoria sovietica contro i nazisti

“Lavorare per il bene comune ha unito la società – ha continuato – Siamo uniti nei nostri pensieri, nel lavoro e nella battaglia, nei giorni feriali e nei giorni festivi, mostrando le caratteristiche più importanti del popolo russo: solidarietà, misericordia, perseveranza”, ha proseguito.

Putin ha anche fatto appello all’esercito, “a tutti coloro che sono in un posto di combattimento, in prima linea nella lotta per la verità e la giustizia”. “Siete i nostri eroi, i nostri cuori sono con voi. Siamo orgogliosi di te. Ammiriamo il vostro coraggio”, ha detto il presidente russo. Ha voluto sottolineare che l’esercito è sostenuto da “tutto il popolo” del paese.

Quindi, Putin ha aggiunto che non c’è forza al mondo che possa dividere i russi e fermare lo sviluppo della Russia. “Abbiamo ripetutamente dimostrato che siamo in grado di risolvere i problemi più difficili e non ci tireremo mai indietro, perché non c’è forza che possa dividerci, farci dimenticare la memoria e la fede dei nostri padri, fermare il nostro sviluppo”.

Leggi anche:  Russia, chiesti 5 anni per un moscovita: si era detto contrario alla guerra in Ucraina

Per Putin, la Russia è “una grande famiglia”. “Assicureremo lo sviluppo fiducioso della Patria, il benessere dei nostri cittadini, e diventeremo ancora più forti. Siamo insieme, e questa è la garanzia più sicura del futuro della Russia. Buone vacanze a te, mia cara – ha chiuso, rivolgendosi alla sua Russia – Buon anno 2024”.

Lo scorso anno, il 31 dicembre 2022, Putin aveva registrato il messaggio circondato da militari, dal quartier generale del distretto militare meridionale della Russia.

Native

Articoli correlati