Spagna: i franchisti di Vox portano una start 'trumpiana' a protestare contro il Psoe
Top

Spagna: i franchisti di Vox portano una start 'trumpiana' a protestare contro il Psoe

 C'è anche la celebre star tv trumpiana Tucker Carslon a manifestare contro l'amnistia agli indipendentisti catalani, stasera, sotto la sede nazionale del Psoe. Con lui i fascio-franchisti di Vox

Spagna: i franchisti di Vox portano una start 'trumpiana' a protestare contro il Psoe
Il leader di Vox Abascal e Tucker Carlson
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Novembre 2023 - 01.36


ATF

Fascisti e franchisti, la principale forza sconfitta alle ultime elezioni.  C’è anche la celebre star tv trumpiana Tucker Carslon a manifestare contro l’amnistia agli indipendentisti catalani, stasera, sotto la sede nazionale del Psoe.

Ad accogliere a Madrid il controverso ex conduttore di Fox News, il leader di Vox, Santiago Abascal. Una presenza che di fatto suggella la svolta trumpiana della destra radicale spagnola in un momento tesissimo per il Paese, a pochi giorni dal dibattito parlamentare al termine del quale Pedro Sanchez tornerà alla Moncloa.

«Volevamo che Carlson vedesse di persona come gli spagnoli si stanno opponendo al colpo di stato di Pedro SÃínchez», scrive l’account di X di Vox. «È incredibile – scrive un militante del partito, sempre sui social – vedere Tucker Carlson, il giornalista americano più influente del momento in piazza con noi. Vox internazionalizzerà il colpo di stato, Abascal ha preso il comando della situazione».

Carlson il 24 aprile scorso è stato licenziato da Fox News, senza alcun motivo ufficiale ma pare che sia stato allontanato prima che venissero diffusi alcuni suoi messaggi razzisti.

Leggi anche:  Ucraina, Sanchez: "Aumentare il sostegno militare e finanziario all'Ucraina"

Nella sua lunga e popolare carriera, Carlson è stato spesso accusato di aver confezionato e diffuso notizie false a favore di Trump e Putin, intrise di odio, antisemitismo e razzismo. Ãê stato inoltre uno dei principali protagonisti dell’opera di disinformazione in Usa durante la pandemia, contribuendo in particolare a diffondere, durante il suo popolarissimo programma, false informazioni sugli effetti dei vaccini anti-covid e sulla presunta dannosità delle mascherine. In America è considerato molto vicino ai suprematisti bianchi e a leader di estrema destra come Jair Bolsonaro e Viktor Orban.

Native

Articoli correlati