Daghestan, caccia all'ebreo in aeroporto: era stato annunciato un volo proveniente da Israele
Top

Daghestan, caccia all'ebreo in aeroporto: era stato annunciato un volo proveniente da Israele

Diverse decine di persone hanno preso d'assalto l'aeroporto di Makhachkala, capitale della repubblica russa a maggioranza musulmana del Daghestan, dopo che era stato annunciato l'atterraggio di un aereo proveniente da Israele.

Daghestan, caccia all'ebreo in aeroporto: era stato annunciato un volo proveniente da Israele
Caccia all'ebreo in Daghestan
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Ottobre 2023 - 23.43


ATF

Diverse decine di persone hanno preso d’assalto l’aeroporto di Makhachkala, capitale della repubblica russa a maggioranza musulmana del Daghestan, dopo che era stato annunciato l’atterraggio di un aereo proveniente da Israele.

Le immagini pubblicate sui social mostrano scene di violenza e di caccia all’uomo, con echi sinistri di pogrom. Si vedono decine di uomini che abbattono le barriere, cercano di controllare le auto in uscita dall’aeroporto o sfondano le porte all’interno del terminal. Alcuni manifestanti urlano “Allahu Akbar”.

Le forze speciali e la polizia sono intervenute per fermare l’assalto. Il personale dello scalo ha suggerito ai manifestanti di scegliere tre persone dotate di telecamera per entrare nell’aereo e dimostrare che non c’erano ebrei nella cabina del velivolo.

Israele ha condannato l’accaduto e ha chiesto alla Russia di proteggere i suoi cittadini ebrei. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato di “video spaventosi da Makhachkala” e ha sottolineato che quanto accaduto in Daghestan “non è un incidente isolato, ma piuttosto fa parte della diffusa cultura russa di odio verso le altre nazioni”.

Leggi anche:  In Danimarca livello record di episodi di antisemitismo dopo il 7 ottobre

L’incidente arriva in un momento di particolare tensione tra Russia e Israele per la guerra a Gaza. Nei giorni scorsi una delegazione di Hamas si era recata a Mosca per colloqui e il ministero degli Esteri a Gerusalemme ha convocato l’ambasciatore russo in Israele Anatoly Viktorov per protestare.

Native

Articoli correlati