Polonia, exit poll: la maggioranza agli europeisti
Top

Polonia, exit poll: la maggioranza agli europeisti

Chiamati alle urne per le elezioni parlamentari circa 30 milioni di cittadini. Secondo i primi exit poll i sovranisti di Pis sono primi col 36,8% ma subito gli europeisti di Tusk hanno la maggioranza dei seggi.

Polonia, exit poll: la maggioranza agli europeisti
Donald Tusk
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Ottobre 2023 - 22.23


ATF

Si sono chiusi i seggi in Polonia dove si è votato per eleggere, per i prossimi 4 anni, i 460 membri del Sejm, la camera bassa del Parlamento, e i 100 del Senato.

La sfida era tra il primo ministro uscente Mateusz Morawiecki e l’ex premier ed ex presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk. Chiamati alle urne per le elezioni parlamentari circa 30 milioni di cittadini. Secondo i primi exit poll i sovranisti di Pis sono primi col 36,8% ma subito gli europeisti di Tusk hanno la maggioranza dei seggi.

Tusk: “Il regno di Pis è finito”

 Il leader dell’opposizione polacca, Donald Tusk, ha dichiarato che il “regno” del partito di governo Diritto e Giustizia (Pis) “è finito”. Lo ha fatto al termine delle elezioni parlamentari coi dati dei primi exit poll. L’ex presidente del Consiglio Ue ha detto ai sostenitori che “questo periodo cupo è finito, il regno di Diritto e Giustizia è finito”, aggiungendo che “la Polonia ha vinto, la democrazia ha vinto”. “Non sono mai stato così felice in vita mia”, ha detto ancora Tusk secondo i media polacchi. 

Leggi anche:  Tusk: "Nessun compromesso con Ungheria e Slovacchia se rifiutano di sostenere l'Ucraina"

“Nessuno ci credeva un anno fa. Tre mesi fa non ne eravamo sicuri. Proprio ieri la gente veniva da me e mi chiedeva se potevamo farlo, perché non potevamo farlo da tanti anni” ha aggiunto. “Saluto tutti coloro che sono ancora in coda ai seggi elettorali, che questo risultato potrebbe essere ancora migliore. Oggi possiamo dire che questo brutto periodo è finito”.
 

I dati degli exit poll in Polonia

 Stando agli unici exit poll delle elezioni legislative polacche il partito conservatore, nazionalista e populista “Diritto e Giustizia” (Pis) di Jaroslaw Kaczynski, al governo, sarebbe primo con il 36,8% voti. Come previsto, al secondo posto si piazzerebbe l’alleanza elettorale centrista ed europeista “Coalizione Civica” dell’ex presidente del Consiglio europeo Donald Tusk col 31,6%. La rilevazione dell’istituto Ipsos viene pubblicata dalla tv di sole notizie polacca Tvn24. 

Se dati confermati maggioranza dei seggi a opposizione

 Al terzo posto c’è Terza via con il 13%. Superano la soglia di sbarramento anche Nuova sinistra con l’8,6% e la destra radicale di Confederazione con il 6,2%. Se queste percentuali dovessero essere confermate dallo scrutinio dei voti, la vittoria di Pis non consentirebbe comunque al partito di governare da solo. Considerando i seggi, secondo l’exit poll Ipsos, i tre partiti dell’opposizione guidata da Donald Tusk controllerebbe una maggioranza della Camera bassa del parlamento polacco con 248 deputati a fronte dei 200 che avrebbe il Pis unendosi con gli estremisti di destra di Confederazione. 

Leggi anche:  Tusk: "Nessun compromesso con Ungheria e Slovacchia se rifiutano di sostenere l'Ucraina"

Secondo l’exit poll il partito “Diritto e Giustizia” (Pis) di Kaczynski otterrebbe 200 seggi, superiori ai 163 che andrebbero alla “Coalizione Civica” di Tusk. Questi però potrà contare sui 55 deputati dell’alleanza “Terza Via” e sui 30 della “Sinistra” rilevati dall’exit poll che attribuisce a  Confederazione solo 12 seggi (totale 212). 

Native

Articoli correlati