Mosca nega agli Usa di visitare Gershkovich in carcere: ritorsione per il caso Lavrov-Onu
Top

Mosca nega agli Usa di visitare Gershkovich in carcere: ritorsione per il caso Lavrov-Onu

Il Ministero degli Esteri russo ha respinto la richiesta dell'ambasciata statunitense di visitare il giornalista del Wall Street Journal Evan Gershkovich. La risposta ai mancati visti per i giornalisti russi al seguito di Lavrov all'Onu

Mosca nega agli Usa di visitare Gershkovich in carcere: ritorsione per il caso Lavrov-Onu
Preroll

globalist Modifica articolo

27 Aprile 2023 - 15.11


ATF

Il Ministero degli Esteri russo ha respinto la richiesta dell’ambasciata statunitense di visitare il giornalista del Wall Street Journal Evan Gershkovich in carcere l’11 maggio. Una visita consolare.

Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato che la misura è stata presa in risposta al mancato rilascio dei visti da parte di Washington ai “rappresentanti del pool giornalistico” del ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, durante la sua visita alle Nazioni Unite lunedì scorso.

Lavrov ha guidato una sessione del Consiglio di sicurezza dell’Onu sul multilateralismo, durante la quale ha affermato che il mondo è il più pericoloso dai tempi della guerra fredda. Aveva chiesto di portare con sé dei giornalisti dalla Russia, ma gli è stato impedito di entrare negli Stati Uniti.

“È stato particolarmente sottolineato [al diplomatico statunitense] che un simile sabotaggio, volto a impedire il normale lavoro giornalistico, non sarebbe rimasto senza risposta”, ha dichiarato il Ministero degli Esteri nel suo comunicato.

Leggi anche:  Resta agli arresti l'ex comandante di armata Popov accusato di frode e che criticò come si faceva la guerra in Ucraina

Gerschkovich è stato visitato in precedenza da Lynne Tracy, l’ambasciatore statunitense in Russia. La visita avrebbe avuto luogo l’11 maggio. Il Cremlino ha dichiarato che sta valutando altre misure di ritorsione contro gli Stati Uniti per il rifiuto dei visti.

Il mese scorso Gerschkovich è stato arrestato dalla Russia nella città di Ekaterinburg. Il 31enne è stato accusato di spionaggio, accusa che ha negato, ed è comparso in tribunale martedì. Gli Stati Uniti lo hanno definito ingiustamente detenuto dalla Russia.

Native

Articoli correlati