Iran, 11 morti e 3500 feriti nella notte nelle proteste durante le festività "pagane"
Top

Iran, 11 morti e 3500 feriti nella notte nelle proteste durante le festività "pagane"

Iran, 11 morti nella notte. In occasione del Charshanbesuri, gli attivisti avevano convocato tre giorni di proteste per proseguire le dimostrazioni antigovernative iniziate in settembre dopo la morte di Mahsa Amini,

Iran, 11 morti e 3500 feriti nella notte nelle proteste durante le festività "pagane"
Proteste Iran
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Marzo 2023 - 11.42


ATF

Ancora sangue in Iran, dove almeno 11 persone sono morte e oltre 3.500 sono rimaste ferite in varie città durante diverse proteste. Gli attivisti iraniani hanno indetto giornate di proteste in piazza, in coincidenza con la festività del Charshanbesuri, tradizionale celebrazione che cade durante la notte prima dell’ultimo mercoledì prima del capodanno iraniano. 

La festività è ritenuta pagana dalla stragrande maggioranza del clero sciita e il capo della polizia aveva fatto sapere di considerare l’evento “pericoloso”. Non sono state fornite informazioni su eventuali arresti. Durante le celebrazioni, molte persone hanno protestato contro il governo in varie città del Paese, tra cui Teheran, Isfahan, Rasht e Saqqez.

In occasione del Charshanbesuri, gli attivisti avevano convocato tre giorni di proteste per proseguire le dimostrazioni antigovernative iniziate in settembre dopo la morte di Mahsa Amini, la 22enne di origine curda che ha perso la vita dopo essere stata messa in custodia dalla polizia morale perché non portava il velo in modo corretto.

Leggi anche:  Raid di Israele contro l'Iran: esplosioni vicino alla base aerea di Isfahan
Native

Articoli correlati