Il Cremlino: "I media dei paesi ostili non potranno assistere al discorso di Putin"
Top

Il Cremlino: "I media dei paesi ostili non potranno assistere al discorso di Putin"

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto che media dei paesi ostili non saranno accreditati per assistere di persona al discorso sullo stato dell'Unione che il presidente russo Vladimir Putin terrà in parlamento il 21 febbraio.

Il Cremlino: "I media dei paesi ostili non potranno assistere al discorso di Putin"
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Febbraio 2023 - 17.00


ATF

Rappresaglia diplomatica: i media dei paesi ostili non saranno accreditati per assistere di persona al discorso sullo stato dell’Unione che il presidente russo Vladimir Putin terrà in parlamento il 21 febbraio. «Per quanto riguarda il discorso del Presidente all’assemblea federale, i media stranieri di paesi amici otterranno l’accredito. Non inviteremo media stranieri di paesi ostili. Questi potranno lavorare seguendo il discorso in diretta sui canali televisivi», ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dall’agenzia stampa Tass.

Peskov non ha dato indicazioni sugli accrediti per il concerto previsto per il giorno dopo, affermando che i giornalisti verranno avvertiti per tempo se l’evento comparirà nell’agenda di Putin. In precedenza alcuni media avevano parlato di un comizio di Putin seguito da un concerto il 22 febbraio.

Fra gli invitati ad ascoltare il discorso dello stato dell’Unione vi saranno dei partecipanti dell’operazione militare speciale, ha detto Peskov, riferendosi alla guerra in Ucraina.

Leggi anche:  Il Cremlino avverte: "Conflitto inevitabile tra Nato e Russia se truppe occidentali arriveranno in Ucraina"
Native

Articoli correlati