Continua la spirale di violenza a Hebron: Blinken vola in Israele e Cisgiordania
Top

Continua la spirale di violenza a Hebron: Blinken vola in Israele e Cisgiordania

Funzionari statunitensi affermano che il tema principale delle conversazioni con Netanyahu e Mahmoud Abbas sarà la "riduzione dell'escalation"

Continua la spirale di violenza a Hebron: Blinken vola in Israele e Cisgiordania
Antony Blinken
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Gennaio 2023 - 10.08


ATF

Un palestinese è stato colpito a morte la scorsa notte a Hebron, in Cisgiordania, dal fuoco di militari israeliani. Lo ha riferito il ministero della Sanità palestinese secondo cui si l’uomo chiamava Nasim Abu Fouda e aveva 26 anni. Secondo l’agenzia di stampa palestinese Wafa, l’incidente è avvenuto a un posto di blocco militare presso la Tomba dei Patriarchi. I soldati, afferma la Wafa, hanno sparato verso l’automobile in cui viaggiava Abu Fouda, che è stato raggiunto da un proiettile alla testa. Secondo fonti locali i soldati hanno temuto che il veicolo intendesse travolgerli. Il nuovo spargimento di sangue – l’ultimo in un allarmante picco di violenza – avviene alla vigilia delle visite in Israele e in Cisgiordania del segretario di Stato americano Antony Blinken. Quello che era già stato previsto come un viaggio carico di tensioni per le divergenze tra l’amministrazione Biden e il nuovo governo di estrema destra del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è diventato molto più complicato negli ultimi quattro giorni con una serie di incidenti mortali. 

Leggi anche:  Israele usa proiettili al fosforo per colpire il sud del LIbano: nuove accuse

Funzionari statunitensi affermano che il tema principale delle conversazioni di Blinken con Netanyahu e il leader palestinese Mahmoud Abbas sarà la “riduzione dell’escalation”. Eppure Blinken arriverà in Israele solo un giorno dopo che il gabinetto di sicurezza di Netanyahu ha annunciato una serie di misure punitive contro i palestinesi in un fine settimana di sparatorie mortali in cui aggressori palestinesi hanno ucciso sette israeliani e ne hanno feriti altri cinque a Gerusalemme. Quelle sparatorie hanno fatto seguito a un micidiale raid israeliano in Cisgiordania giovedì che ha ucciso 10 palestinesi, la maggior parte dei quali militanti.

La violenza ha reso gennaio uno dei mesi più sanguinosi nella Cisgiordania occupata e a Gerusalemme est da diversi anni. Mentre il viaggio di Blinken è stato pianificato da diverse settimane e seguirà le visite del consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Joe Biden, Jake Sullivan, e del direttore della CIA Willian Burns, sarà il più alto impegno degli Stati Uniti con Netanyahu da quando ha ripreso il potere il mese scorso e il primo dal ondata di violenza.

Native

Articoli correlati