Secondo l'agenzia che gestisce le centrali russe: "L'Aiea nelle centrali ucraine non impedirà un disastro atomico"
Top

Secondo l'agenzia che gestisce le centrali russe: "L'Aiea nelle centrali ucraine non impedirà un disastro atomico"

Lo afferma Renat Karchaa, consigliere dell'amministratore delegato della Rosenergoatom, l'agenzia russa che gestisce le centrali nucleari del Paese.

Secondo l'agenzia che gestisce le centrali russe: "L'Aiea nelle centrali ucraine non impedirà un disastro atomico"
Renat Karchaa con Rafael Grossi
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Gennaio 2023 - 10.05


ATF

La presenza di ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) nelle centrali nucleari ucraine non impedirà un disastro nucleare: lo afferma Renat Karchaa, consigliere dell’amministratore delegato della Rosenergoatom, l’agenzia russa che gestisce le centrali nucleari del Paese.

“L”Aiea non ha né il potere legale, né la capacità tecnologica o di altro tipo per sventare una catastrofe nucleare in caso di attacchi di artiglieria o di MLRS (sistemi missilistici a lancio multiplo, ndr), o di attacchi aerei alle centrali nucleari”, ha detto detto Karchaa all’agenzia di stampa Tass commentando le intenzioni dell’Aiea di avere una presenza in loco in Ucraina.

“Quindi, da questo punto di vista, la presenza dell’Aiea in ogni centrale nucleare non sarebbe molto efficace, ma piuttosto (sarebbe) politicamente motivata”, ha aggiunto.
   

Secondo Karchaa, attualmente sarebbe molto più importante monitorare e controllare la quantità di materiali fissili negli impianti nucleari. La Russia ha ripetutamente avvertito la comunità internazionale della minaccia di utilizzare le cosiddette bombe nucleari sporche.

Leggi anche:  L'Aiea condanna l'attacco con droni ai reattori nucleari della centrale nucleare di Zaporizhzhia

L’Agenzia internazionale per l’Energia atomica (Aiea) ha esteso la propria presenza in Ucraina, inaugurando una missione presso la South Ukraine Nuclear Power Plant, con l’obiettivo di «contribuire a prevenire un incidente nucleare nel conflitto in corso», come ha spiegato in un tweet il direttore dell’organismo, Rafael Grossi.

Il dirigente ha inoltre condiviso il video della cerimonia in cui è stata issata la bandiera dell’Agenzia accanto a quella ucraina. «Sono orgoglioso di guidare questa missione» ha twittato ancora Grossi, «stiamo raggiungendo le centrali nucleari di tutto il Paese per fornire assistenza in ambito di sicurezza nucleare. Presto l’Aiea sarà presente in modo permanente».

Native

Articoli correlati