Top

Putin: "Chi attaccherà la Russia con armi nucleari sarà cancellato dalla faccia della terra"

Il presidente della Russia Vladimir Putin continua a fare minacce mentre nello stesso tempo invoca una soluzione diplomatica per l'Ucraina

Putin: "Chi attaccherà la Russia con armi nucleari sarà cancellato dalla faccia della terra"
Vladimir Putin in Kyrgyzstan con il presidente Sadyr Japarov

globalist Modifica articolo

9 Dicembre 2022 - 21.57


Preroll

Putin, il solito metodo: prima finge di aprire e poi minaccia. Oppure prima minaccia e poi fa finta di aprire.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Qualsiasi Paese che attaccherà la Russia con armi nucleari sarà «cancellato dalla faccia della terra”. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin, citato da Sky News. Il capo di Stato ha affermato che la Russia non intende lanciare un primo attacco nucleare preventivo, ma le armi ipersoniche avanzate di Mosca assicurano che la Russia potrà rispondere con forza qualora venisse attaccata. 

Middle placement Mobile

Putin deluso dalle parole di Merkel

Dynamic 1

Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso delusione per le recenti dichiarazioni sull’Ucraina dell’ex cancelliera tedesca Angela Merkel, che nell’intervista pubblicata giovedi’ da Die Zeit Merkel aveva detto che «l’accordo di Minsk nel 2014 è stato un tentativo di dare tempo all’Ucraina», che «ha anche usato questo tempo per diventare più forte, come potete vedere oggi».

«Onestamente, è stato assolutamente inatteso per me. È deludente. Non mi aspettavo di sentire qualcosa del genere dall’ex cancelliera tedesca», ha detto Putin ai giornalisti a Bishkek.«Ho sempre pensato che la leadership della Repubblica federale di Germania si sarebbe comportata in modo sincero nei nostri confronti», ha detto Putin. Era chiaro che la Germania fosse dalla parte dell«Ucraina. «Ma mi sembrava che la leadership della Germania fosse sempre sincera nei suoi sforzi per trovare una soluzione basata sui principi che abbiamo concordato e che sono stati raggiunti, tra le altre cose, nel quadro del processo di Minsk».

Dynamic 2

All’inizio del 2015, Putin avrebbe potuto facilmente invadere l’Ucraina, aveva argomentato Merkel. «E dubito fortemente che gli stati della Nato avrebbero potuto fare quanto stanno facendo ora per aiutarla».

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile