Von del Leyen al G20: "Fermare il prima possibile questa guerra illegale"
Top

Von del Leyen al G20: "Fermare il prima possibile questa guerra illegale"

Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo al G20 di Bali.

Von del Leyen al G20: "Fermare il prima possibile questa guerra illegale"
Ursula Von der Leyen
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Novembre 2022 - 11.16


ATF

“Dobbiamo porre fine a questa guerra. La guerra russa non è solo ingiustificata, non provocata e illegale, ma sta causando immense sofferenze in Ucraina e danni all’economia globale”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo al G20 di Bali.

“Come molti a questo tavolo – ha sottolineato – l’Ue condanna questa guerra. E il G20 ora deve collaborare per affrontare le gravi conseguenze globali” del conflitto.

Per quanto riguarda la crisi alimentare, ha detto, “sosteniamo con tutto il cuore l’iniziativa per i cereali del Mar Nero mediata dal Segretario generale Guterres e dal presidente Erdogan. Deve essere estesa. Inoltre, nell’Unione Europea, abbiamo istituito percorsi di trasporto alternativi per portare prodotti agroalimentari dall’Ucraina, che chiamiamo Solidarity Lanes. Da maggio, più di 15 milioni di tonnellate sono state esportate attraverso queste rotte e stiamo ulteriormente aumentando la loro capacità”. Inoltre “stiamo aumentando il nostro aiuto globale per la sicurezza alimentare di altri 210 milioni di euro” portando il totale a 8 miliardi nei prossimi 3 anni.

Leggi anche:  von der Leyen esclude di collaborare con gli 'amici di Putin": non vuole Salvini, Orban e Le Pen

Per quanto riguarda l’energia, ha accusato, la Russia “invece di vendere gas, preferisce bruciare gas”, “questo restringe il mercato globale dell’energia e porta a prezzi alle stelle”.
“Sosteniamo pertanto – ha detto – l’introduzione di un prezzo massimo del petrolio. Ciò andrà a beneficio anche dei paesi a basso e medio reddito”. Però “la nostra migliore risposta è accelerare la transizione verde verso l’energia pulita” che è “l’unica risposta sia alla crisi energetica che alla crisi climatica”.

Native

Articoli correlati