Orban, il cavallo di Troia di Putin nella Ue insiste: "Rivedere le sanzioni contro la Russia"
Top

Orban, il cavallo di Troia di Putin nella Ue insiste: "Rivedere le sanzioni contro la Russia"

L'ultranazionalista Viktor Orban, ha ribadito oggi a Praga che le politiche sanzionatorie dell'Ue nei confronti della Russia per l'invasione dell'Ucraina non hanno avuto esito e che vanno cambiate

Orban, il cavallo di Troia di Putin nella Ue insiste: "Rivedere le sanzioni contro la Russia"
Viktor Orban
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Ottobre 2022 - 14.35


ATF

La quinta colonna di Putin nell’Unione europea. Un leader che, se fosse dipeso da lui, avrebbe tranquillamente lasciato invadere l’Ucraina senza muovere un dito per fermare l’invasione del suo amico di Mosca e negando qualsiasi aiuto a Kiev.

Il primo ministro ungherese, l’ultranazionalista Viktor Orban, ha ribadito oggi a Praga che le politiche sanzionatorie dell’Unione europea nei confronti della Russia per l’invasione dell’Ucraina non hanno avuto esito e che, quindi, sono sbagliate e vanno ripensate.
«Le politiche sanzionatorie errate di Bruxelles devono essere ripensate perché non sono state all’altezza delle speranze», ha detto Orba’n in un incontro con l’ex presidente ceco Vaclav Klaus a margine del vertice della Comunità politica europea. Il presidente ungherese ha aggiunto che «la guerra non è ancora finita, i prezzi in Europa sono saliti alle stelle, mentre la Russia guadagna molti soldi da questa situazione», secondo quanto ha riportato il portavoce di Orba’n, Bertalan Havasi.

Leggi anche:  La polizia di Putin arresta il padre di un bambino in carrozzina: chiedeva un farmaco costoso per curare il figlio
Native

Articoli correlati