Nord Stream, l'ipotesi: bombe piazzate dai robot usati per la manutenzione del gasdotto
Top

Nord Stream, l'ipotesi: bombe piazzate dai robot usati per la manutenzione del gasdotto

A piazzare le bombe che hanno provocato quattro falle nel gasdotto Nord Stream 1 e 2, a circa 80 metri di profondità nelle zone economiche esclusive di Svezia e Danimarca, potrebbero essere stati i robot di manutenzione. Responsabilità russa

Nord Stream, l'ipotesi: bombe piazzate dai robot usati per la manutenzione del gasdotto
Nord Stream
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Ottobre 2022 - 09.32


ATF

Nord Stream, chi può essere stato a causare i danni? «A piazzare le bombe che hanno provocato quattro falle nel gasdotto Nord Stream 1 e 2, a circa 80 metri di profondità nelle zone economiche esclusive di Svezia e Danimarca, potrebbero essere stati i robot di manutenzione che operano all’interno della struttura del gasdotto durante lavori di riparazione»: è l’opinione degli esperti riferita dal Guardian.

«Se questa teoria si rivela corretta, la natura sofisticata dell’attacco e la potenza dell’esplosione aggiungerebbero peso ai sospetti che gli attacchi siano stati effettuati da un potere statale, con il dito puntato contro la Russia».

Leggi anche:  Putin: "La Russia non ha intenzione di collocare in orbita ordigni nucleari"
Native

Articoli correlati