Top

Salvini, il Pd accusa: "Il suo piano di pace fatto con un avvocato che lavora per l'ambasciata russa"

La cosiddetta missione di Salvini a Mosca appare sempre più nella sua dimensione: non una iniziativa di pace neutrale ma un segnale al Cremlino

Salvini, il Pd accusa: "Il suo piano di pace fatto con un avvocato che lavora per l'ambasciata russa"

globalist Modifica articolo

30 Maggio 2022 - 11.20


Preroll

Salvini le ha tentate tutte, ma proprio tutte. Prima nascondendosi dietro Papa Francesco, poi fingendosi pacifista. Ma il proposito era uno ed uno solo: non dire o non fare nulla che potesse andare contro gli interessi e le aspettative di Putin.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E infatti, andando al sodo, Salvini cosa ha detto e fatto: di traverso sull’invio di armi all’Ucraina, di traverso sulle sanzioni contro la Russia, di traverso contro l’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato. Cose che, tanto per essere chiari, corrispondono ai desideri di Putin: non armare l’Ucraina così l’invasione è un gioco da ragazzi, niente sanzioni per non toccare gli interessi russi, no alla Nato così Finlandia e Svezia staranno zitti e buoni pregando di non fare la fine dell’Ucraina.

Middle placement Mobile

E ora il Pd attacca: «Si scopre che il piano di pace di Salvini in realtà è il frutto dei consigli di un avvocato che lavora anche per l’ambasciata russa. Cosa dire di più?» Così su Twitter Lia Quartapelle, responsabile Europa e Affari internazionali nella Segreteria del Pd.

Dynamic 1

La polemica dei Borghi

«Mi scusi, avvocato Capuano, potrebbe essere più preciso? Chi sarebbero quelli -si presume italiani- che avrebbero fatto affari con il Cremlino?». 

Dynamic 2

Lo scrive su Twitter il responsabile Sicurezza del Pd, Enrico Borghi, a proposito dell’intervista dell’ex europarlamentare di Fi Capuano a Repubblica, in cui questi afferma che, diversamente da Salvini, «altri hanno fatto affari» con Putin

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile