Top

Il patriarca di Mosca Kirill mette ancora l'elmetto e benedice la guerra criminale di Putin

Il patriarca di tutte le Russia ha invitato i fedeli a stringersi attorno alle autorità e "respingere i nemici, sia interni che esterni"

Il patriarca di Mosca Kirill mette ancora l'elmetto e benedice la guerra criminale di Putin

globalist Modifica articolo

10 Aprile 2022 - 16.21


Preroll

Cristiani che vogliono la pace e cristiani che benedicono le bombe degli autocrati al potere.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill ha chiamato oggi il popolo a raccogliersi intorno alle autorità e i leader a ricordare le loro responsabilità e ad essere sempre pronti a servire il loro popolo, durante una cerimonia religiosa nella chiesa dell’Intercessione della Theotòkos, a Mosca. Lo riporta l’agenzia di stampa russa Tass.

Middle placement Mobile

«Possa il Signore aiutare tutti noi in questo periodo difficile per la nostra madrepatria per unirci tutti, anche attorno alle autorità, e le autorità a sentire la responsabilità per il popolo, l’utilità e ad essere pronti a servirlo. Allora ci sarà nel nostro popolo una vera solidarietà e la capacità di respingere i nemici, sia interni che esterni», ha detto tra l’altro il patriarca della Chiesa ortodossa, secondo la Tass.

Dynamic 1

Kirill ha aggiunto che il potere è «un’istituzione inalienabile, creata da Dio, che ha accompagnato l’umanità nella sua storia. Capita spesso che una persona che ha raggiunto il potere si dimentichi di tutto il resto e che usi questo potere per ampliarlo ulteriormente, o solo per vivere in modo più agiato». Per il religioso, il potere è «pericoloso» e «a colui al quale viene dato, molto sarà richiesto».

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile