Tregua umanitaria in Ucraina, il sindaco di Mariupol: "Andiamo via, non abbiamo alternativa"
Top

Tregua umanitaria in Ucraina, il sindaco di Mariupol: "Andiamo via, non abbiamo alternativa"

La tregua umanitaria di cinque ore concessa da Vladimir Putin permetterà alla popolazione di Mariupol di evacuare. Il sindaco Vadym Boichenko ammette la resa: "Non abbiamo alternativa".

Tregua umanitaria in Ucraina, il sindaco di Mariupol: "Andiamo via, non abbiamo alternativa"
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Marzo 2022 - 10.13


ATF

Il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko, ha preso atto della tregua di cinque ore concessa da Putin per formare un corridoio umanitario ed evacuare la cittadinanza.
“Non abbiamo altra scelta che andare via” – ha sottolineato Boichenko, che poi si è rivolto direttamente ai suoi cittadini.

“Cari residenti di Mariupol da oggi inizia l’evacuazione della popolazione civile. Non è stata una decisione facile, ma come ho sempre detto Mariupol non sono le case e le strade, sono gli abitanti, voi e io. Il nostro dovere principale è sempre stato e resta proteggere le persone”.

“Nelle condizioni in cui la nostra città è costantemente sotto il fuoco spietato degli occupanti, non c’è altra soluzione che permettere ai residenti, a voi e a me, di lasciare Mariupol in sicurezza”

Leggi anche:  Guerra e speculazione: Putin vuole fare di Mariupol una località balneare
Native

Articoli correlati