Top

Ucraina, Biden a Zelensky: "Se la Russia attacca la risposta sarà rapida e decisa"

I due leader, riferisce la Casa Bianca, "hanno convenuto sulla necessità di continuare a perseguire la diplomazia e la deterrenza in risposta al rafforzamento militare della Russia ai confini con l'Ucraina".

Ucraina, Biden a Zelensky: "Se la Russia attacca la risposta sarà rapida e decisa"
Joe Biden

globalist Modifica articolo

13 Febbraio 2022 - 10.20


Preroll

 In un colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il presidente Usa Joe Biden ha detto che gli Stati Uniti risponderanno “in modo rapido e deciso a ogni ulteriore aggressione russa contro l’Ucraina“.

OutStream Desktop
Top right Mobile

I due leader, riferisce la Casa Bianca, “hanno convenuto sulla necessità di continuare a perseguire la diplomazia e la deterrenza in risposta al rafforzamento militare della Russia ai confini con l’Ucraina“.

Middle placement Mobile

Il segretario di Stato

Dynamic 1

Dalle Hawaii, dove si trova in visita ufficiale, il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha dichiarato che, nel caso di un’invasione russa dell’Ucraina, la risposta dei paesi occidentali “sarà rapida, unita e dura”. 

Blinken ha insistito sul pericolo di un’azione russa in Ucraina mascherata da inevitabile reazione. “Non ci dovremmo sorprendere se la Russia creasse una provocazione o un incidente e lo utilizzasse per giustificare un’azione militare già preparata da tempo”, ha detto il segretario di Stato che ha incontrato i ministri degli Esteri giapponese e sudcoreano.

Dynamic 2

Manovre a Est 

I Ministri degli Esteri del Giappone e della Corea del Sud insieme a Blinken si sono impegnati a collaborare  per scoraggiare un’ulteriore escalation russa lungo il confine con l’Ucraina e hanno condannato i recenti lanci di missili balistici della Corea del Nord.

Dynamic 3

Blinken, il ministro degli Esteri giapponese Yoshimasa Hayashi e il ministro degli Esteri sudcoreano Chung Eui-yong hanno sottolineato “l’importanza fondamentale” di una forte cooperazione tra i loro paesi per la stabilità regionale, in una dichiarazione congiunta dopo i colloqui alle Hawaii. I ministri hanno anche assicurato il loro “incrollabile sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina”. 

Quanto alla minaccia rappresentata da Pyongyang, Blinken e i suoi omologhi hanno espresso “ha espresso profonda preoccupazione per la natura destabilizzante” dei recenti lanci di missili balistici, invitando la Corea del Nord ad impegnarsi nel dialogo. “È chiaro a tutti noi che Pyongyang è in una fase di provocazione”, ha detto Blinken in una conferenza stampa congiunta sottolineando che Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud stanno lavorando a stretto contatto per “raggiungere la completa denuclearizzazione e una pace. 

Dynamic 4
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile