Top

La tennista cinese Peng Shuai è scomparsa: aveva accusato di stupro l'ex vicepremier

Il post di Shuai era stato pubblicato su Weibo, il 'Twitter cinese', ma era stato successivamente rimosso. C'è chi teme il peggio e chi invece spera che sia riuscita a lasciare il Paese per gli Stati Uniti. 

Peng Shuai
Peng Shuai

globalist Modifica articolo

11 Novembre 2021 - 17.33


Preroll

Pochi giorni fa la tennista cinese Peng Shuai, ex numero uno al mondo in doppio, aveva accusao l’ex vice premier Xhang Gaoli, uno degli uomini più potenti della Cina, di averla violentata. Ora Shuai risulta scomparsa e c’è molta preoccupazione per ciò che potrebbe esserle successo. C’è chi teme il peggio e chi invece spera che sia riuscita a lasciare il Paese per gli Stati Uniti. 
Il post di Shuai era stato pubblicato su Weibo, il ‘Twitter cinese’, ma era stato successivamente rimosso. Shuai ha rivelato di essere stata inizialmente stuprata dall’uomo che è diventato poi il suo amante per circa 10 anni. Nella diretta ha raccontato: “Perché sei dovuto tornare da me, portarmi a casa tua per costringermi a fare sesso con te? Sì, non ho alcuna prova, ed è semplicemente impossibile avere prove. Non riesco a descrivere quanto fossi disgustata, e quante volte mi sono chiesta se sono ancora un’umana? Mi sento un cadavere che cammina”. Il post è stato rimosso 30 minuti dopo, ma aveva comunque fatto il giro del mondo. 
L’attivista femminista cinese Lu Pin, all’AFP ha dichiarato: “Peng Shuai è una cinese straordinaria che ha combattuto da sola per ottenere risultati di livello mondiale, eppure ha dovuto affrontare questo genere di cose, il che è davvero angosciante”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile