Top

I giuristi brasiliani vicini a Lula denunciano Bolsonaro all'Aia per crimini contro l'umanità

L'accusa è mossa da un'organizzazione di giuristi legata al Partito dei lavoratori (Pt, di sinistra) dell'ex presidente-operaio Luiz Inacio Lula da Silva

Bolsonaro
Bolsonaro

globalist Modifica articolo

11 Novembre 2021 - 18.37


Preroll

Si moltiplicano le azioni legali contro il presidente brasiliano Jair Bolsonaro: un’organizzazione di giuristi legata al Partito dei lavoratori (Pt, di sinistra) dell’ex presidente-operaio Luiz Inacio Lula da Silva ha denunciato Bolsonaro “crimini contro l’umanità durante la pandemia” davanti alla Corte penale internazionale dell’Aia.
L’accusa si basa sul rapporto di oltre 1,2mila pagine predisposto dalla Commissione parlamentare d’inchiesta (Cpi) istituita ad aprile al Senato e i cui lavori sono terminati il mese scorso.
Bolsonaro ha commesso “crimini contro l’umanità” per aver difeso “l’immunità di gregge, boicottato il programma di vaccinazione ed essersi opposto alle politiche sanitarie”, afferma la denuncia dell’Associazione brasiliana dei giuristi per la democrazia (Abjd), secondo cui la Cpi avrebbe dimostrato “la determinazione e l’efficacia dell’azione del presidente a favore della diffusione del virus nel territorio nazionale”.
Abjd aveva presentato una denuncia contro Bolsonaro davanti all’Aia anche nel 2020, ma il caso venne archiviato. Ora, basandosi su nuove “prove”, l’associazione di giuristi ritiene che la nuova denuncia potrebbe essere accolta dal Tribunale internazionale. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile