Bandiera italiana bruciata a Derna
Top

Bandiera italiana bruciata a Derna

Alcuni manifestanti hanno bruciato in piazza il tricolore italiano per condannare le interferenze di Roma e dell'Onu in Libia.

Bandiera italiana bruciata a Derna
Bandiera italiana bruciata a Derna
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Agosto 2021 - 19.05


ATF

Un tricolore è stato bruciato ieri a Derna, città della Libia, durante una protesta. Il Libya Herald ha scritto che alcuni abitanti della città hanno partecipato a una protesta contro i raid sulla città delle forze del generale Khalifa Haftar e hanno “brucitato una bandiera italiana, condannando quelle che considerano interferenze italiane e dell’Onu in Libia”. I manifestanti, ha poi specificato il giornale online, hanno comunque espresso apprezzamento per le “vittorie dell’esercito” contro l’Isis in Libia.

Anche il Libya Observer ha diffuso nelle ultime ore foto cheritraggono manifestanti riuniti a Derna per “protestare contro i raid aerei di Khalifa Haftar e il silenzio della missione Onu in Libia”.

Lo stesso Libya Observer ha pubblicato anche altre immagini di “manifestanti” riuniti “nella Libia orientale per respingere l’Accordo politico”, firmato lo scorso dicembre a Skhirat. I dimostranti hanno “bruciato bandiere italiane per le dichiarazioni anti-Haftar del ministro italiano della Difesa”. C’è però chi ha contestato lo scatto, spiegando che sarebbe lo stesso diffuso nei giorni scorsi e che si riferirebbe a una protesta a Tripoli.

Leggi anche:  Libia-migranti: l'Onu condanna ma l'Italia omaggia

Native

Articoli correlati