Blinken incontra il direttore dell'Oms: "Sostegno all'inchiesta sulle origini del Covid"

Il capo della diplomazia americana ha incontrato in Kuwait Tedros Ghebreyesus, al quale ha assicurato il suo "sostegno" negli sforzi per approfondire l'indagine in Cina sull'origine della pandemia

Antony Blinken

Antony Blinken

globalist 29 luglio 2021
Il capo della diplomazia americana Antony Blinken ha incontrato ieri in Kuwait il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus, al quale ha assicurato il suo "sostegno" negli sforzi per approfondire l'indagine in Cina sull'origine del pandemia di Covid-19.
"Gli Stati Uniti sostengono il piano dell'Oms per condurre ulteriori studi sulle origini del Covid-19, anche nella Repubblica popolare cinese, per comprendere meglio la pandemia e prevenire le prossime", ha twittato il segretario di Stato, alla fine di questo incontro che ha avuto luogo in serata, al suo arrivo nel Paese del Golfo - e che non era stato annunciato nella sua agenda.
Blinken ha anche "sottolineato la necessità che la prossima fase" di questa indagine sia condotta "da esperti", in modo "trasparente" e "tempestivo", ma anche "basata su prove" e "senza interferenze", ha detto il suo portavoce Ned Price in un comunicato. Il segretario di Stato Usa "ha insistito sull'importanza che la comunità internazionale sia d'accordo su questa questione cruciale".
I due leader hanno anche parlato della loro "collaborazione per continuare a riformare e rafforzare l'Oms", fortemente criticata dall'ex presidente Donald Trump e riabilitata dall'attuale inquilino della Casa Bianca, Joe Biden.