Il vaiolo delle scimmie torna a far paura: un malato fa scattare il tracciamento
Top

Il vaiolo delle scimmie torna a far paura: un malato fa scattare il tracciamento

L'uomo ha contratto la malattia in Africa, ora è ricoverato in ospedale a Dallas. Le autorità sanitarie stanno monitorando più di 200 persone in 27 diversi Stati temendo una possibile esposizione al contagio

Virus "Vaiolo delle scimmie"
Virus "Vaiolo delle scimmie"
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Luglio 2021 - 18.29


ATF

Una nuova malattia, seppur infinitamente meno diffusa rispetto al Covid, si affaccia in Africa. 
Negli Usa, a Dallas, un uomo è ricoverato in ospedale perchè ha contratto il vaiolo delle scimmie tornando da un viaggio in Nigeria. L’uomo, che non è stato identificato, ha preso un volo per gli Stati Uniti da Lagos l’8 luglio, è atterrato ad Atlanta il giorno successivo e poi si è imbarcato su un volo per Dallas.
Adesso, le autorità sanitarie locale, stanno monitorando quotidianamente più di 200 persone in 27 diversi Stati, temendo una possibile esposizione alla malattia: i Centers for Disease Control and Prevention sono preoccupati per i passeggeri che erano a bordo di due voli. 
L’uomo – ritenuto il primo caso di vaiolo delle scimmie negli Stati Uniti dal 2003 – è in ospedale ma in condizioni stabili.
Finora non sono stati riscontrati nuovi casi. Il vaiolo delle scimmie è una rara malattia virale che si trova per lo più nei Paesi tropicali dell’Africa centrale e occidentale: viene chiamato vaiolo delle scimmie perché fu scoperto nelle scimmie da laboratorio nel 1958.
Negli esseri umani, le caratteristiche cliniche sono simili a quelle del vaiolo.
In Africa il vaiolo delle scimmie è fatale in circa il 10% delle persone che lo contraggono; la mortalità per il vaiolo umano era di circa il 30% dei casi prima cha la malattia fosse eradicata.

Leggi anche:  Nord Africa, Medio Oriente: così si affama l'infanzia
Native

Articoli correlati