Top

Gantz si distanzia da Netanyahu: "Gli Usa saranno sempre il miglior alleato di Israele"

Il ministro della Difesa replica al premier che aveva fatto dichiarazioni polemiche verso gli Stati Uniti

Netanyahu e Gantz
Netanyahu e Gantz

globalist Modifica articolo

1 Giugno 2021 - 14.53


Preroll

Netanyahu è sempre più all’angolo. Dopo i tentativi dei partiti a lui ostili di formare un nuovo governo per escluderlo dalla scena politica, ora i suoi ministri prendono le distanze dalle sue parole sugli Usa a guida Biden. “Gli Stati Uniti sono stati e continueranno ad essere il più importante alleato degli Stati Uniti per mantenere la propria sicurezza e la propria superiorità nella regione, Israele non ha e non avrà un partner migliore degli Stati Uniti”: lo ha dichiarato il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz, ribattendo alle dichiarazioni del premier Benjamin Netanayahu.
Netanyahu aveva affermato che se Israele avesse dovuto scegliere fra un dissidio con Washington e impedire all’Iran di dotarsi di un’arma nucleare, avrebbe scelto senza alcun dubbio quest’ultima opzione. 
“Anche se dovessero esservi dei dissidi, saranno risolti a porte chiuse e non attraverso uno sfoggio di retorica che potrebbe nuocere alla sicurezza di Israele”, ha continuato Gantz.
“L’Iran rappresenta una minaccia alla stabilità regionale e alla pace mondiale, è un Paese che fomenta il terrorismo e fa avanzare un programma pericoloso per lo Stato di Israele, che però rimane il Paese più forte della regione”, ha concluso.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile