Da Netanyahu appelli en extremis per non essere fatto fuori dal governo

In un'offerta dell'ultimo minuto con l'obiettivo di impedire un governo di centro di Yair Lapid, il premier ha offerto la rotazione a tre nella premiership in un esecutivo tutto di destra. 

Netanyahu

Netanyahu

globalist 30 maggio 2021

Adesso che sta per perdere il potere si agita: ore politiche convulse in Israele. 

In un'offerta dell'ultimo minuto con l'obiettivo di impedire un governo di centro di Yair Lapid, il premier Benyamin Netanyahu ha offerto al leader di 'Yamina' Naftali Bennett e a Gideon Saar di 'Nuova speranza' la rotazione a tre nella premiership in un esecutivo tutto di destra. 

Un appello in tal senso è stato sottoscritto dai partiti religiosi, dalla destra religiosa sionista di Smootrich e dallo stesso Netanyahu.

 

Saar tuttavia ha declinato la proposta scrivendo su twitter che il suo partito "resta allineato alla sua posizione" di rimpiazzare Netanyahu. Più complessa la situazione di 'Yamina' il cui leader Bennett è alle prese con un parziale dissenso interno ma che sembra aver scelto già Lapid. L'annuncio in tal senso - dopo una riunione del partito prevista alle 14 (ora locale) - dovrebbe avvenire in giornata.