La minaccia di Hamas: "Stop al cessate il fuoco se saranno sfrattati i palestinesi di Sheikh Jarrah"

Il movimento islamista: "Se gli occupanti profanassero di nuovo la Moschea di Al Aqsa o costringessero la nostra gente a lasciare le loro case..."

Yahya Sinwar, leader di Hamas

Yahya Sinwar, leader di Hamas

globalist 27 maggio 2021

Sembra destinata a proseguire la scia di sangue, stando a un brutale gioco di ricatti tra Hamas e Israele.

Hamas infrangerà il cessate il fuoco se Israele dovesse "profanare" la moschea di Al Aqsa o se le famiglie palestinesi di Sheikh Jarrah, sobborgo di Gerusalemme Est, dovessero essere "sfrattate". Lo ha dichiarato il leader di Hamas a Gaza, Yahya Sinwar, in un'intervista all'agenzia di stampa turca 'Anadolu'.

"Se gli occupanti profanassero di nuovo la Moschea di Al Aqsa o costringessero la nostra gente di Sheikh Jarrah a lasciare le loro case, il cessate il fuoco verrà rotto", ha affermato Sinwar, definendo "fragile" la tregua.