Biden conferma l'aumento delle tasse per i ricchi: "Tempo che paghino il giusto"

Il presidente ha spiegato che così ci sarebbero fondi per l'assistenza all'infanzia, la scuola materna gratuita e gli alloggi pubblici per gli americani.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden

globalist 3 maggio 2021
Biden ritorna a martellare sul tema dell' equità fiscale negli Stati Uniti, diventata ormai una bandiera da issare il prima possibile affiché si possano redistribuire le risorse anche alle classi meno agiate, le più svantaggiate dalla pandemia.
"E' giunto il momento che le aziende e i cittadini americani più ricchi inizio a pagare una giusta quota''.
Parlando in un college a Norfolk, Biden ha spiegato che l'aumento delle tasse fornirebbe fondi per l'assistenza all'infanzia, la scuola materna gratuita, sarebbe utile a ristrutturare la rete dei trasporti e gli alloggi pubblici per gli americani.
"Penso che sia giunto il momento di iniziare a concedere agevolazioni fiscali alle famiglie della classe operaia e della classe media, invece che solo ai più ricchi", ha detto Biden. Discutendo dei profitti che le società ricche hanno realizzato nell'ultimo anno, Biden ha detto di non essere "anti-corporativo", ma "è ora che inizino a pagare la giusta quota". 
Biden ha affermato che il piano per le famiglie americane, che dedicherebbe 1 trilione di dollari di spesa per l'istruzione e l'assistenza all'infanzia in 10 anni, e 800 miliardi di dollari in crediti d'imposta destinati alle famiglie a reddito medio e basso, non aumenterebbe le tasse sulla maggior parte delle persone.
"Viene pagato assicurandosi che le aziende americane e l'1% che è più ricco paghino la loro giusta quota", ha detto. Biden ha affermato che il piano andrà a beneficio di 65 milioni di bambini e "quest'anno ridurrà la povertà infantile della metà".
Il piano stanzierebbe anche 200 miliardi di dollari per la scuola materna universale gratuita e 109 miliardi di dollari per il community college gratuito, indipendentemente dal reddito per due anni.
"Se chiedessi all'1% più ricco di pagare la stessa aliquota fiscale che hanno pagato nel 2001 quando George Bush era presidente, ciò genererebbe circa 13 miliardi di dollari all'anno", ha spiegato.