Top

Biden firma tre decreti per l’immigrazione: basta con la ‘disgrazia morale’ di Trump

Il neopresidente degli Stati Uniti: "L'ultima amministrazione ha letteralmente strappato i bambini dalle braccia delle loro famiglie senza alcun piano di alcun genere per riunirli"

Joe Biden
Joe Biden

globalist Modifica articolo

3 Febbraio 2021 - 10.22


Preroll

Migliaia di bambini strappati dalle braccia delle loro famiglie di migranti al confine meridionale degli Stati Uniti nel 2018 in nome di chissà quale legge da parte dell’amministrazione Trump.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Fortunatamente Joe Biden si è impegnato martedì 2 febbraio a lavorare a cancellare “una disgrazia morale e nazionale” ereditata dal suo predecessore.

Middle placement Mobile

Il presidente democratico ha firmato tre decreti sull’immigrazione, uno dei quali prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro per identificare e localizzare i circa 600 bambini che rimangono separati dai genitori. “Non sto facendo una nuova legge, sto eliminando le cattive politiche”, ha detto, siglando i documenti nello Studio Ovale.

Dynamic 1

“L’ultima amministrazione ha letteralmente strappato i bambini dalle braccia delle loro famiglie senza alcun piano di alcun genere per riunirli” in seguito, ha denunciato.

“L’America è più sicura, forte e prospera con un sistema migratorio sano, razionale e umano”, ha detto Joe Biden, che ha anche ordinato una revisione di tutti gli ostacoli all’immigrazione legale e all’integrazione da parte dell’amministrazione repubblicana negli ultimi quattro anni.

Dynamic 2

L’attuazione di queste misure spetterà ad Alejandro Mayorkas, che è stato confermato martedì dal Senato Ministro della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti. Figlio di rifugiati cubani, nato a L’Avana 61 anni fa e arrivato da bambino sul suolo americano, è il primo ispanico a prendere la guida di questo ministero che sovrintende, in particolare, alla politica migratoria degli Stati Uniti. La sua prima missione sarà quella di correggere la cosiddetta politica di “tolleranza zero” al confine, adottata dall’amministrazione di Donald Trump nella primavera del 2018.

La task force, guidata da Alejandro Mayorkas, avrà il compito di individuare i bambini che furono separati dai propri genitori e proporre soluzioni per il ricongiungimento familiare, che potrebbe passare attraverso le autorizzazioni al rientro negli Stati Uniti per i genitori espulsi o il rilascio dei permessi di soggiorno per chi vive senza documenti.

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile