L'avvocato di Trump autore del ricorso contro il voto postale ha votato per posta
Top

L'avvocato di Trump autore del ricorso contro il voto postale ha votato per posta

La campagna del miliardario sta chiedendo un riconteggio in Wisconsin e i suoi avvocati hanno consegnato ai funzionari una lista di quanti hanno votato per posta. E la sorpresa...

Donald Trump
Donald Trump
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Novembre 2020 - 20.49


ATF

Hanno proprio una faccia di bronzo. A dire poco: uno dei ricorsi di Trump in Wisconsin contro il voto postale è sostenuto da un avvocato che ha scelto proprio questo modo per votare.
A svelare questo surreale aspetto della campagna di ricorsi che il presidente americano sta portando avanti senza successo contro i risultati elettorali è un giornale locale, il Milwaukee Journal sentinel.
La campagna di Donald Trump sta chiedendo un riconteggio in Wisconsin e i suoi avvocati sul posto, fra cui Jim Troupis, hanno consegnato ai funzionari della contea di Dane una lista di quanti hanno votato per posta, secondo una modalità da loro ritenuta illegale. Tuttavia nella lista figurano anche i nomi di Troupis e la moglie. L’avvocato, ex giudice della contea, non ha voluto rispondere alle domande sul perché abbia scelto questo modo di votare.

Leggi anche:  Progressisti, liberali, conservatori: un 'Fronte Popolare' per evitare che Trump torni alla Casa Bianca
Native

Articoli correlati