Top

L'Fbi sgomina un gruppo di neonazisti in Michigan: si addestravano per l'insurrezione armata

Il procuratore generale Dana Nessel ha spiegato che the Base è un'organizzazione suprematista che vuole "stabilire un dominio etno-nazionalista bianco in aree degli Stati Uniti"

The Base
The Base

globalist Modifica articolo

29 Ottobre 2020 - 18.43


Preroll

Gli agenti dell’Fbi hanno arrestato due suprematisti bianchi del Michigan, fra cui il 25enne Justen Watkins, leader di ‘the Base’, un’organizzazione paramilitare di ispirazione neonazista. 
Lo scrive The Detroit news, ricordando che gli arresti avvengono dopo che l’Fbi ha sventato tre settimane fa un complotto suprematista per rapire il governatore di questo stato, Gretchen Whitmer.
L’arresto di Watkins, e del 35enne Alfred Gorman, non è però legato a questa vicenda. Entrambi sono accusati di violente intimidazioni contro una famiglia di Dexter.
Il procuratore generale Dana Nessel ha spiegato che the Base è un’organizzazione suprematista che vuole “stabilire un dominio etno-nazionalista bianco in aree degli Stati Uniti, compresa la penisola superiore del Michigan”. Il gruppo propaganda ideologie naziste e di “antisemitismo estremo” e ha organizzato addestramenti all’insurrezione armata in “campi dell’odio”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile