Charlotte, sparatoria sulla folla che celebrava il Juneteenth, 2 morti: si sospetta la matrice razzista
Top

Charlotte, sparatoria sulla folla che celebrava il Juneteenth, 2 morti: si sospetta la matrice razzista

Le persone erano scese per strada per celebrare il Juneteenth, la Festa per la liberazione degli schiavi neri, quando un gruppo di persone ha iniziato a sparare.

Charlotte
Charlotte
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Giugno 2020 - 14.09


ATF

A Charlotte, nella Carolina del Nord, c’è stata una sparatoria per strada e due persone sono rimaste uccise e altre sette ferite. In base alle prime informazioni sembra che più persone abbiano sparato alle prime ore di oggi, ma non è chiaro se ci siano stati dei fermi. Quando è intervenuta, la polizia ha trovato centinaia di persone in strada, ha spiegato Jennings. La gente aveva organizzato una festa nel quartiere per le celebrazioni del Juneteenth, la Festa per la liberazione degli schiavi neri, e questo – vista la situazione incandescente negli Usa – fa sospettare la matrice razzista. 
La polizia, intervenuta in seguito a una chiamata per un pedone investito, ha trovato centinaia di persone per strada. Gli spari sono iniziati dopo l’arrivo delle prime auto di soccorso. La folla ha quindi iniziato a scappare. E cinque persone in fuga sono state investite.

Leggi anche:  "Il razzismo deve essere cibo di tutti o faremo il gioco di meticci e ebrei": questa è l'eredità morale di Almirante
Native

Articoli correlati