L'Oms dopo gli attacchi di Trump: "Politicizzare il virus è giocare con il fuoco"

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità: "Mettete in quarantena la politicizzazione di questo virus".

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms)

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms)

globalist 8 aprile 2020

Applicare il sovranismo alla salute e alla sanità non è esattamente la scelta migliore: "Il nostro appello è quello di non politicizzare questo virus. L'obiettivo della politica deve essere quello di proteggere le persone e ai partiti dico che l'unità del vostro Paese sarà molto importante per distruggere questa minaccia. Senza unità siamo certi che anche il miglior sistema dovrà affrontare grandi problemi e crisi. Per cui diciamo: mettete in quarantena la politicizzazione di questo virus".

Lo ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in conferenza stampa a Ginevra su Covid-19. In questi giorni l'Oms e lo stesso Dg è stato oggetto di critiche sia da parte dello stesso presidente americano Donald Trump, che del partito Repubblicano, oltre che di un duro editoriale del Wall Street Journal.


"Occorre affrontare a livello nazionale questa minaccia e non usare il virus per aizzare dibattiti politici - ha aggiunto - ci sono altre strade per mettersi alla prova su questo piano. Questa non è quella giusta, anzi è come giocare col fuoco. Non si può sprecare tempo a puntare il dito, abbiamo del tempo, usarlo uniti è l'unica opzione per sconfiggere questo virus. Se non vi unite preparatevi al peggio. Il peggio deve arrivare, se non riusciamo a unirci".