Fratoianni: "Quelli che hanno smontato la nostra sanità si facciano da parte e chiedano scusa"
Top

Fratoianni: "Quelli che hanno smontato la nostra sanità si facciano da parte e chiedano scusa"

In piena emergenza per il Covid-19 il parlamentare di sinistra italiana ricorda chi voleva tagliare e passare alle assicurazioni private come negli Stati Uniti"

Nicola Fratoianni
Nicola Fratoianni
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Marzo 2020 - 18.20


ATF

Una accusa politica, scritta in una forma inusuale. Così il parlamentare di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni se l’è presa politicamente con l’esercito liberista che a destra (e talvolta anche a sinistra) ha partecipato al smontare il nostro sistema sanitario.
” Li ricordo tutti.
Quelli che hanno manomesso il sistema sanitario nazionale, che hanno tagliato, che hanno introdotto i super ticket per rendere più conveniente rivolgersi al privato.
Quelli che “ma figuriamoci, è spesa inutile ed eccessiva” e giù con la mannaia, a togliere in pochi anni 30 miliardi di euro dalla sanità.
Quelli che “è il momento di passare alle assicurazioni private, come negli Usa”.
Quelli che “abbiamo troppi medici e troppi infermieri” e oggi si stracciano le vesti perché nelle corsie non c’è più nessuno.
Nel grafico qui sotto è spiegato per bene cosa è accaduto in questi anni in Italia, quali tagli sono stati operati e in quale misura.
È una delle tracce politiche da seguire quando tutto sarà finito.
Finanziare il Servizio Sanitario Nazionale.
E per una volta, quelli che hanno contribuito al disastro, chiedano scusa e si facciano da parte.”

Leggi anche:  Lavoro, Fratoianni (Avs): "Basta con l'austerity, in Italia gli stipendi sono più bassi rispetto al 1991"
Native

Articoli correlati