Cuomo contro Trump su Covid-19: "I soldi stanziati per New York sono una goccia nel secchio"

Il governatore dello Stato considera insufficienti i 3,8 miliardi di dollari stanziati dalla Casa Bianca per lo stato: "I nostri numeri sono più altim abbiamo più bisogno"

Il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo

Il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo

globalist 25 marzo 2020

Per lo Stato di New York è ''terribile'' il piano di aiuti elaborato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump e che il Senato si appresta ad approvare per far fronte all'emergenza coronavirus.

Lo ha detto in conferenza stampa il governatore di New York, Andrew Cuomo, affermando che i 3,8 miliardi di dollari previsti per lo Stato sono una "goccia nel secchio". Epicentro del coronavirus negli Stati Uniti, lo Stato di New York ha bisogno di 15 miliardi di dollari per combattere la crisi, che è già costata un miliardo di dollari.
Cuomo ha quindi detto di aver parlato con Trump per un "dispiegamento continuo" di risorse in tutto il paese, a partire da New York.


"In questo momento abbiamo bisogno di risorse da tutto il paese perché i nostri numeri sono i più alti", ha aggiunto, affermando che "non appena supereremo il momento critico, ridistribuiremo il materiale ricevuto e invieremo il personale nel prossimo hotspot".