Stati Uniti-Talebani, firmato lo storico accordo: via le truppe Usa dall'Afghanistan
Top

Stati Uniti-Talebani, firmato lo storico accordo: via le truppe Usa dall'Afghanistan

Ma gli Usa avvertono che sono pronti ad annullare il patto se i talebani non rispetteranno l'intesa e se, soprattuto, i talebani non taglieranno i ponti con Al Qaeda.

Zalmay Khalilzad e Abdul Ghani Baradar.
Zalmay Khalilzad e Abdul Ghani Baradar.
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Febbraio 2020 - 15.53


ATF

Storico accordo tra Stati Uniti e Talebani firmato a Doha, in Qatar, per il ritiro delle truppe americane dall’Afghanistan entro 14 mesi. Il testo è il ritultato di un negoziato durato un anno e mezzo ed è stato firmato dal capo negoziatore di Washington, Zalmay Khalilzad, e dal capo politico dei talebani, Abdul Ghani Baradar.

Il Segretario di Stato Mike Pompeo è giunto in Qatar per la firma dell’accordo: entro i primi 135 giorni dalla firma, le truppe americani saranno ridotte a 8.600 unità. Ma gli Usa avvertono che sono pronti ad annullare il patto se i talebani non rispetteranno l’intesa e se, soprattuto, i talebani non taglieranno i ponti con Al Qaeda. I colloqui di pace intra-afghani inizieranno entro il 10 marzo.

Il Consiglio del Nord Atlantico, massimo organo decisionale della Nato, apprezza i “passi significativi” verso una soluzione del conflitto in Afghanistan, rappresentati dalla storica firma, a Doha, dell’accordo tra gli Stati Uniti e i talebani; e si apre a ridurre la propria presenza nel martoriato Paese “a determinate condizioni”.
I Paesi della Nato hanno chiesto di iniziare i prossimi “negoziati tra una squadra nazionale afghana pienamente inclusiva e i talebani, per raggiungere un accordo di pace globale”.
La firma dell’accordo di Doha culmina un processo di oltre un anno di negoziati. “Chiediamo ai talebani di cogliere questa opportunità per la pace”, hanno affermato i Paesi della Nato. In tale contesto, l’Alleanza ha sottolineato che implementerà -insieme agli alleati nella missione di addestramento, consulenza e sostegno delle forze di sicurezza afghane- una serie di “adattamenti a determinate condizioni, tra i quali una riduzione della nostra presenza militare”.

Leggi anche:  “Fermiamo la criminale follia di tutte le guerre!”: lo chiedono oltre 110 città

La Nato ha ribadito il suo impegno a lungo termine in Afghanistan e il suo continuo sostegno alla difesa nazionale e alle forze di sicurezza afghane.

Native

Articoli correlati