La Libia nel caos: il governo di Serraj si ritira dai colloqui di Ginevra

E' quanto si legge in una nota diffusa dal governo di accordo nazionale libico.

Serraj

Serraj

globalist 19 febbraio 2020

La delegazione inviata dal governo del premier libico Fayez al-Serraj a Ginevra si è ritirata dai colloqui mediati dalle Nazioni Unite per un cessate il fuoco duraturo in Libia. E' quanto si legge in una nota diffusa dal governo di accordo nazionale libico. ''Stiamo annunciando la sospensione della nostra partecipazione ai colloqui militari che si svolgono a Ginevra fino a quando non verranno adottate posizioni ferme contro l'aggressore e le violazioni da lui commesse'' recita il comunicato stampa facendo il riferimento al generale Khalifa Haftar.


Ai colloqui convocati dall'inviato delle Nazioni Unite per la Libia Ghassam Salamé stavano partecipando cinque delegati inviati da Tripoli e altrettanti rappresentanti dell'autoproclamato Esercito nazionale libico guidato da Haftar.