Nuota il giorno di Natale e viene aggredita da uno squalo
Top

Nuota il giorno di Natale e viene aggredita da uno squalo

La 38enne Cristina Ojeda ha mostrato su Twitter il risultato di un incontro ravvicinato avvenuto con uno squalo alle Canarie

Cristina Ojeda ferita da uno squalo a Natale
Cristina Ojeda ferita da uno squalo a Natale
Preroll

Desk1 Modifica articolo

28 Dicembre 2015 - 18.08


ATF

Il giorno di Natale poteva finire in tragedia per una 38enne spagnola, che è stata attaccata da uno squalo mentre nuotava a circa 20 metri dalla spiaggia nelle Canarie. L’incidente, che è avvenuto a Arinaga, nella Gran Canaria, ed è stato reso noto dalla stessa nuotatrice, Cristina Ojeda, che ha pubblicato le immagini delle ferite riportate su Twitter.

Sul braccio della donna sono rimasti ‘stampati’ i denti dello squalo. Le ferite non sono però gravi, ha precisato la stessa Ojeda. “Ho avuto un incontro a quattr’occhi con uno squalo”, ha raccontato su social la dottoressa madrilena, “sono cose che succedono quando si nuota nelle Canarie in dicembre”. Secondo El Pais online negli ultimi mesi è stato registrato un aumento del numero degli squali avvistati vicino alle spiagge nelle Canarie

Leggi anche:  La Spagna ribadisce l'impegno contro l'impunità e con la giustizia penale internazionale
Native

Articoli correlati