Scandalo in Svizzera: la segretaria scatta selfie osé al palazzo federale
Top

Scandalo in Svizzera: la segretaria scatta selfie osé al palazzo federale

Continuano a far scalpore in Svizzera, le foto hot pubblicate su twitter da una dipendete statale: segretaria di giorn, attrice porno di notte.

Scandalo in Svizzera: la segretaria scatta selfie osé al palazzo federale
Preroll

Desk1 Modifica articolo

7 Agosto 2014 - 12.39


ATF

Continua a far parlare il caso della sexy segretaria del Palazzo federale, scoppiato in Svizzera e portato alla luce ieri dalla Neue Zürcher Zeitung. Tutti i giornali svizzeri sono infatti dedicati ad A., la donna che con i suoi selfie bollenti su Twitter, che rischia adesso di essere licenziata. I politici svizzeri di tutti gli schieramenti politici ne stanno chiedendo l’allontanamento dai palazzi governativi per mancanza di rispetto delle istituzioni e dei contribuenti e sono davvero pochi quelli che invece vorrebbero solo un ammonimento verbale, senza però mandare a casa l’erotica segretaria.

La personalità della giovane dipendente dell’amministrazione federale a Berna, descritta dal Blick.ch, è quella di una donna disinibita appassionata di erotismo, che svolge una “doppia vita”: segretaria di giorno dal vizio osè e attrice porno di notte. Sono già stati scovati oltre 200 filmati hard in rete con protagonista A., la quale a sua difesa, ha dichiarato di non essere in conflitto di interessi con il suo lavoro, in quanto, i selfie hot scattati a palazzo federale, sono parte della vita privata e non della sua vita lavorativa.

Leggi anche:  Alessandro Borghi: "Sono un grande fruitore di porno, Rocco Siffredi un educatore sessuale"
Native

Articoli correlati