Cina, modella condannata per foto vestita da poliziotta
Top

Cina, modella condannata per foto vestita da poliziotta

Una pena di nove mesi di carcere per la 23enne Wang Xiaomei: ha offeso la dignità della polizia. Pena sospesa se la ragazza manterrà una buona condotta.

Cina, modella condannata per foto vestita da poliziotta
Preroll

Desk Modifica articolo

28 Novembre 2012 - 09.02


ATF

Una modella di 23 anni di Pechino è stata condannata a nove mesi di carcere per essersi fatta fotografare vestita da poliziotta. Lo riferisce oggi la stampa cinese. La sentenza è stata ”sospesa”, vale a dire che la giovane non dovrà scontrarla se nei prossimi mesi manterrà una condotta corretta.

Secondo il giornale Notizie di Pechino la giovane, Wang Xiaomei, ha ammesso in tribunale di aver «impersonato un funzionario» e di aver diffuso immagini lesive della dignità della polizia. Nelle foto, che sono state pubbicate su Internet suscitando le proteste di molti cittadini, la ragazza appare in calzoncini corti o completamente vestita e le didascalie chiariscono che si tratta di una modella e non di una vera donna-poliziotto.

Secondo il blogger Anthony Tao, le autorità hanno probabilmente trovato offensive le didascalie nelle quali la ”poliziotta” si lamentava delle attenzioni che riceveva dai suoi superiori con i quali era ”costretta a uscire tutte le sere”.

Nei mesi scorsi, le autorità cinesi hanno lanciato una campagna per mettere fine alla diffusione di ”voci allarmanti” su Internet, e i particolare sui cosidetti ”microblog”, i Twitter in versione cinese che sono diventati un importante strumento di espressione per i cittadini.

Leggi anche:  Pechino si oppone a tutte le sanzioni unilaterali contro le banche cinesi accusate di essere legate alla Russia
Native

Articoli correlati