Hacker di Anonymous all'attacco della Cia
Top

Hacker di Anonymous all'attacco della Cia

Oscurato il sito Web. Dieci giorni fa hanno preso di mira il ministero di Giustizia Usa, per protestare contro la chiusura di Megaupload.

Hacker di Anonymous all'attacco della Cia
Preroll

redazione Modifica articolo

11 Febbraio 2012 - 09.53


ATF

Persino il sistema informatico della Cia è andato giù, come un qualsiasi blog. I cyber-attivisti di Anonymous, vicini al Occupy Wall Street, sono riusciti a bloccare il sito della Central Intelligence Agency guidata dal generale David Petraeus per oltre un’ora, prima che i preparatissimi tecnici dell’agenzia riuscissero a riparare il danno. “CIA Tango down!” ha twittato entusiasta un membro di Anonymous dall’account @YourAnonNews, regolarmente utilizzato dal gruppo di hacker.

Nel gergo militare, Tango Down significa che un nemico è stato abbattuto. I pirati informatici non hanno fornito alcuna spiegazione aggiuntiva. Soltanto una decina di giorni fa i cyber-attivisti avevano sferrato l’offensiva più massiccia della loro storia bombardando da migliaia di postazioni diffuse in tutto il mondo i siti del ministero della Giustizia Usa, l’ufficio del Copyright e i siti delle major discografiche e cinematografiche, oltre a quello della polizia federale (Fbi), in rappresaglia contro la chiusura del sito MegaUpload, il più grande contenitore mondiale di musica e film che gli utenti si possono scambiare gratis contravvenendo alle leggi di tutela del diritto d’autore.

Leggi anche:  I migliori giochi per cellulari per iOS e Android
Native

Articoli correlati