Papa Francesco invoca la pace ma l'Onu è bloccato da regolamenti vecchi e non può fermare le guerre
Top

Papa Francesco invoca la pace ma l'Onu è bloccato da regolamenti vecchi e non può fermare le guerre

Buon Natale  con gli auguri del Papa rivolto a tutto il mondo non solo agli Stati e alla politica ma a tutti gli uomini dell'intera umanità di buona volontà

Papa Francesco invoca la pace ma l'Onu è bloccato da regolamenti vecchi e non può fermare le guerre
Preroll

Nuccio Fava Modifica articolo

26 Dicembre 2023 - 02.23


ATF

Buon Natale  con gli auguri del Papa rivolto a tutto il mondo non solo agli Stati e alla politica ma a tutti gli uomini dell’intera umanità di buona volontà.  Secondo la grande apertura della Pacem in Terris e del nuovo cammino Conciliare tuttora in corso.

La violenza e le guerre ci sovrastano causando morte, feriti e stragi anche di bambini, persone deboli e inermi assassinati e uccisi senza pietà.

Solo per ragioni di potenza e di supremazia imperialistica che non rispetta nessun valore di umanità, magari gli stessi sottoscritti in dichiarazioni solenni e formali,che vengon o annullate con brutalità e tracotanza per, invece, criteri di potenza e di sopraffazione espansionistica e di potenza.

Gli stessi organismi come l’Onu e la stessa Unione Europea sono ulteriormente bloccati da regolamenti vecchi e contraddittori che rendono precari con regole fatte apposta, come il Veto o la regola dell’Unanimità veri meccanismi per impedire soluzioni rapide e interventi che potrebbero bloccare guerre e impedire ulteriori morti e ingiustizie.

Fermo: commosso, tenero e al tempo stesso accorato papa Francesco ribadisce di rivolgersi con tenerezza a tutte le donne e gli uomini della terra perché si impegnino per far crescere la pace e la libertà come nell’azione indispensabile per la salvezza del creato cioè dalla tutela dell’ambiente in ogni sua forma senza perdere altro tempo prezioso.

Leggi anche:  "Dignitas Infinita": la solita solfa addobbata a festa

Si tratta insomma di impegnarsi a favorire in tutti i sensi una partecipazione dei cittadini: matura, consapevole e continuo.

Soltanto con questo impegno personale e solidale mostreremo di aver capito il significato del santo natale e di volerci impegnare secondo il messaggio del bambinello nato in una umile stalla e praticamente subito costretto a fuggire dalle ire di Erode.

Così anche i Re Magi che dopo avergli portato i done simbolici della Scienza e della cultura mutavano il perorso del ritorno in oriente per non farsi complici del piano del faraone che voleva assassinare il bambinello ancora nella culla.                   

Native

Articoli correlati