Top

Le proprietà benefiche della Marijuana legale

La Marijuana legale, o più propriamente cannabis light, si produce a partire da infiorescenze femminili della qualità di Canapa Light Sativa, caratterizzata da una bassissima presenza di THC

Le proprietà benefiche della Marijuana legale
Marijuana legale

globalist Modifica articolo

3 Dicembre 2022 - 00.02


Preroll

Quando si parla di Marijuana legale ci si riferisce alla cannabis light o CBD, una qualità di cannabis prodotta con un basso contenuto di THC che non dà effetti psicotropi di alcun tipo, ma che consente un piacevole rilassamento muscolare. Le proprietà benefiche della Marijuana legale sono così rilevanti da essere consigliata nel trattamento di stati d’ansia, dolori muscolari, spasmi nervosi e altre numerose patologie.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Scopriamo dunque quali sono le sue proprietà e gli effetti benefici che regalano al corpo.

Middle placement Mobile

Marijuana legale: meglio chiamarla Cannabis Light

Dynamic 1

Il termine ‘marijuana’ fu inventato dalla stampa americana degli anni Trenta per riferirsi all’uso della canapa in maniera negativa. 

È da qui, infatti, che si apre strada verso una campagna di proibizionismo vero e proprio: negli USA come nel resto del mondo. 

Dynamic 2

All’epoca l’utilizzo di questa pianta venne demonizzato il più possibile, collegando direttamente l’utilizzo di marijuana a un atteggiamento lascivo e criminale, che portava a pazzia, morte violenta e, addirittura al suicidio.

La pianta di canapa, in realtà, è stata usata dalle popolazioni di tutto il mondo per millenni e per diversi scopi: dalla medicina all’edilizia e sono sempre stati noti i suoi grandi benefici. 

Dynamic 3

Oggi, questi benefici sono ancora più evidenti: grazie alla ricerca medica si sono potuti infatti confermare gli effetti positivi sul sistema nervoso centrale.

La Marijuana legale, o più propriamente cannabis light, si produce a partire da infiorescenze femminili della qualità di Canapa Light Sativa, caratterizzata da una bassissima presenza di THC, il tetraidrocannabinolo, che la rende legale per i limiti imposti dalla legge. Resta invece presente il CBD

Dynamic 4

Che cos’è il CBD?

Il cannabidiolo è una sostanza non psicoattiva presente nella pianta, che non crea assuefazione e trova impiego in una vasta gamma di applicazioni terapeutiche, principalmente in qualità di antinfiammatorio.

Dynamic 5

Se il THC altera le mente, il CBD stimola la guarigione, consentendo di trattare:

  • l’ansia
  • la psicosi
  • i vuoti di memoria 
  • altri disturbi come l’epilessia e la schizofrenia 

Non producendo effetti psicotropi, il CBD è stato legalizzato nella maggior parte dei paesi del mondo, comparendo anche in distributori automatici, edicole e tabaccherie. 

Quali sono i benefici della marijuana legale

Oggi è la medicina a fornirci delle delucidazioni sui benefici della marijuana legale: l’essere umano possiede un sistema endocannabinoide con dei recettori che reagiscono a sostanze cannabinoidi prodotte dal nostro organismo, simili ai cannabinoidi presenti nella marijuana. 

La presenza di questo sistema nel nostro organismo fa sì che l’assunzione di cannabidiolo stimoli il nostro sistema immunitario.

Anche l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha espresso parere positivo in merito al trattamento di alcune patologie mediante utilizzo di CBD. 

Tra le proprietà della marijuana legale, spicca sicuramente la capacità di ridurre il dolore e le infiammazioni, producendo un effetto analgesico, più o meno diffuso. 

Come antinfiammatorio, il CBD si può utilizzare per combattere i sintomi delle infiammazioni dell’intestino, come le coliti ulcerose e il Morbo di Chron, agendo sul dolore addominale. 

Avendo anche delle proprietà antiemetiche, il CBD è consigliato anche a chi si sottopone a trattamenti chemioterapici, riducendo notevolmente gli effetti collaterali quali nausea e vomito.  

Ulteriori vantaggi e benefici

La ricerca medica conferma costantemente i benefici dell’utilizzo di questa pianta per contrastare l’insorgere e l’aggravarsi di patologie importanti come:

  • il Morbo di Alzheimer
  • il Morbo di Parkinson
  • il Disturbo Ossessivo Compulsivo
  • il Disturbo Post Traumatico da Stress, riuscendo a controllare e regolare l’umore 

Assunto sotto forma di olio, il CBD può essere assunto in sicurezza e senza ricetta del medico.

Agendo sul metabolismo, può essere parte integrante di un’alimentazione regolare e controllata, in quanto consente lo scioglimento dei grassi nel tessuto adiposo e aiuta a regolarizzare l’appetito. 

Inoltre, la cannabis permette di ridurre il tasso di glicemia, i trigliceridi e il colesterolo nel sangue.

Tutti importanti vantaggi e benefici ad oggi accuratamente testati e comprovati.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile