Top

Il capo ufficio stampa della Fifa: "Sono in Qatar e sono gay"

Bryan Swanson, il capo ufficio stampa della Fifa, fa coming out al termine della conferenza stampa tenuta dal presidente Gianni Infantino sui mondiali in Qatar

Il capo ufficio stampa della Fifa: "Sono in Qatar e sono gay"
Bryan Swanson, capo ufficio stampa della Fifa

globalist Modifica articolo

19 Novembre 2022 - 15.07


Preroll

Una rivelazione che in qualche modo vuole stemperare le fritiche contro la Fifa per aver scelto per i mondiali di calcio un paese nel quale diritti umani e diritti civili non sono rispettati.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Sono qui in Qatar e sono gay“. Bryan Swanson, il capo ufficio stampa della Fifa, fa coming out al termine della conferenza stampa tenuta dal presidente Gianni Infantino, alla vigilia dell’inizio del Mondiale di calcio ospitato dal Qatar, dove l’omosessualità è considerata un crimine.

Middle placement Mobile

Swanson ha preso la parola per difendere Infantino, vittima a suo parere di “critiche” provenienti “in particolare dalla comunità LGBTQ+”. 

Dynamic 1


“Vorrei dire qualcosa approfittando di questa occasione – ha detto Swanson, 42 anni, originario di Edimburgo, ex reporter di Sky Sport, a capo delle relazioni con i media dal 2021 – Sono qui in Qatar in una posizione privilegiata, di fronte a tutto il mondo, come uomo gay”, ha detto.

Ed ha aggiunto di credere alle rassicurazioni di Doha secondo cui tutti i visitatori, indipendentemente dall’orientamento sessuale, saranno “i benvenuti”. “Ho riflettuto a lungo se condividere o meno” il proprio orientamento sessuale, ha continuato Swanson.

Dynamic 2

“Alla Fifa ci prendiamo cura di tutti. Siamo un’organizzazione inclusiva. Ho diversi colleghi gay. Sono pienamente consapevole del dibattito e rispetto pienamente il diritto degli altri a pensarla diversamente. Capisco. Ma so anche per cosa stiamo combattendo” ha concluso.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile